Seggiolini per bambini: 5 consigli per scegliere quello giusto

0
111
Seggiolini per bambini

Quando in famiglia arriva un neonato mille dubbi ci attanagliano su tutto quello che può servire e riuscire a scegliere fra i tantissimi accessori in commercio può essere davvero difficile.
Uno di questi dubbi riguarda sicuramente la scelta del seggiolino/sdraietta più adatti. Si tratta di un accessorio che può rivelarsi molto utile i primi mesi di vita del piccolo perché rappresenta una valida alternativa alla carrozzina e permette al genitore di poter sbrigare le faccende domestiche e di riposarsi.

Inoltre le ultime ricerche e le ultime scoperte hanno messo in evidenza i benefici psicomotori che può apportare al bambino, in particolare tra i 2 e i 10 mesi di vita. A seconda poi del modello scelto e del carettere del bambino, può diventare un elemento davvero indispensabile ed essere utilizzato per un tempo ancora più lungo.

Questo particolare seggiolino (spesso chiamato anche “dondolino”, proprio perché studiato per cullare e dondolare il piccolo) presenta infatti numerosi vantaggi: da un lato permette al neonato di osservare il mondo intorno e conoscere la realtà che lo circonda, dall’altro gli permette comunque di vedere il genitore vicino a lui, garantendogli una maggiore tranquillità e serenità. E’ inoltre un accessorio molto pratico e leggero, pensato apposta per essere portato in viaggio e per essere spostato da una stanza all’altra.

Ci sono però alcune caratteristiche essenziali e alcuni consigli di cui tenere conto per acquistare la sdraietta più adeguata:

seggiolino-dondolino-del-coniglietto-rosa-fisher-price

  1. La prima caratteristica essenziale che deve avere il seggiolino è la possibilità di posizionare lo schienale in base alle varie necessità quotidiane, che sia per il momento della nanna, oppure del gioco o della pappa.
  2. Un’altra caratteristica fondamentale è che abbia un design ergonomico, in modo che fornisca il giusto sostegno alla colonna vertebrale del piccolo. Per questo il suo schienale non deve essere troppo rigido ma nemmeno troppo morbido e deve essere dotato di cinture di sicurezza, che possono essere sia a chiusura in vita che alle spalle. Inoltre è importante che sia presente anche lo spartigambe ovvero quell’elemento che impedisce al bambino di scivolare fuori dalla sdraietta.
  3. Ogni seggiolino è poi dotato di numerosi optional che lo rendono ancora più accattivante. In quasi tutti i modelli sono infatti presenti giostrine, melodie e divertenti giochini che tengono impegnato il piccolo e permettono al genitore di riposarsi meritatamente. Inoltre molti prevedono anche una funzione dondolio per favorire il sonno e la tranquillità del bambino che riuscirà a farsi delle dormite fantastiche, anche perché la sdraietta, rispetto all’ovetto, gli permette di scalciare quanto vuole. L’altalena Cuccioli della natura di Fisher Price permette di poter scegliere tra due movimenti oscillanti: laterale come una culla o frontale come un’altalena tradizionale.
  4. Altro elemento a cui porre attenzione è il materiale con cui è fatto il seggiolino. Secondo le nuove disposizioni di legge, il materiale deve essere atossico e ignifugo. Deve esserci inoltre la possibilità di sfoderare completamente il seggiolino in modo da poterlo igienizzare e procedere al lavaggio.
  5. Ricordatevi di non lasciare mai il bambino con la sdraietta sul tavolo. Non sappiamo infatti quali movimenti possa fare il piccolo e potrebbe cadere. In generale è buona norma posizionare la sdraietta non troppo in alto e in una posizione stabile e comunque non lasciare mai il piccolo incustodito.

Per vedere tutta la gamma di seggiolini e sdraiette disponibili…

Seggiolini per bambini