Balneoterapia: cos’è e quali sono i benefici

0
648
©Flickr/anticocasalediscansano

La balneoterapia è uno dei trattamenti benefici che utilizzano l’acqua per donare sollievo ai dolori e per rilassare il nostro corpo. Sono innumerevoli infatti i benefici dell’acqua, fonte di vita e di benessere. Per questo gli stabilimenti termali si sono diffusi così tanto negli ultimi anni e sono considerati delle isole felici, dove ritrovare il proprio benessere ed equilibro psicofisico. Ma anche fare una semplice doccia o un bel bagno in vasca calda a casa propria, magari contornato da candele e luci soffuse, può rigenerare il nostro corpo e la nostra mente al termine di una lunga giornata.

La balneoterapia è un tipo di trattamento che consiste nell’immersione del corpo in acqua minerale, alla temperatura di circa 36-38 gradi per 20 minuti circa, subito dopo è consigliato un periodo di riposo di circa 30 minuti per assorbire appieno i benefici del trattamento. La balneoterapia utilizza acque minerali attive associate agli effetti benefici dei mineralizzatori. E’ un tipo di trattamento consigliato per chi ha subito fratture, traumi o per chi soffre di problemi alle articolazioni. Infatti stimola la circolazione, producendo un piacevole massaggio che scioglie le tensioni e rilassa i muscoli. Può essere utilizzata sotto forma di idromassaggio, docce o ginnastica vascolare idrica.

Idromassaggio

Questo tipo di metodo sfrutta la pressione dell’acqua tenuta ad una determinata temperatura (di solito circa 37- 38 gradi), in questo modo favorisce la circolazione e rilassa i muscoli, donando una maggiore elasticità e tonicità alla pelle. La pressione massaggiante dell’acqua infatti permette di ridurre la cellulite e rende le gambe meno gonfie.

Ginnastica vascolare idrica

Consiste nell’immersione del corpo in vasche alternate di acqua calda e fredda. Ripetendo il procedimento per circa 30 minuti, questo favorisce la riattivazione della circolazione periferica.

Docce

Ha diverse metodologie di applicazione, di solito si applica un getto di acqua perpendicolare alla cute di temperatura superiore ai 35 gradi, con una pressione abbastanza elevata. A seconda della pressione, il metodo può durare maggiore o minor tempo.

In molti casi la balneoterapia viene associata alla fangoterapia, in quanto quest’ultima potenzia i risultati terapeutici della prima.

Ai benefici dell’acqua possiamo associare anche quelli degli oli essenziali. Quest’ultimi infatti sprigionano pienamente le sostanze attive proprio durante l’immersione in acqua, dove vengono inalate, per osmosi, e assorbite così per via cutanea, con benefici sia sull’organismo che sulla sfera emotiva. Gli oli da bagno Kneipp, disponibili in 7 diverse fragranze, sono pensati apposta per trarre il massimo beneficio dal trattamento idroterapico. Pensati sia per essere utilizzati in vasca (aggiungendo 1 tappo di olio nell’acqua calda e mescolando delicatamente), sia in doccia (distribuire l’olio su tutto il corpo aiutandosi con una spugna e bagnarsi con una leggera pioggerella tiepida), sono naturalmente privi di parabeni, siliconi, paraffina.

Olio da bagno kneipp

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here