Aromaterapia: che cos’è e quali sono i benefici

0
408
©Flickr/anticocasalediscansano

L’aromaterapia è una disciplina che utilizza gli oli essenziali per mantenere e curare la salute del corpo, sfruttando gli effetti benefici che si possono ottenere grazie all’aroma e agli odori degli estratti di piante o vegetali. Si tratta di una pratica che affonda le proprie origini nell’antichità (già nell’antico Egitto veniva esercitata per preparare unguenti e profumi) ma che è tornata molto in voga negli ultimi anni col diffondersi dei centri benessere e delle SPA. Attraverso la percezione degli odori, questa disciplina coinvolge la nostra sfera emotiva, la memoria e tutte le aree cognitive correlate, oltre al sistema immunitario e a quello endocrino.

Sono innumerevoli i benefici dell’aromaterapia sul nostro organismo: gli oli essenziali sono infatti indicati per trattare i disturbi della pelle e, grazie alle loro proprietà cicatrizzanti, possono essere utilizzati in caso di ferite, ustioni o smagliature; sono inoltre in grado di migliorare la circolazione e svolgono un’azione antidolorifica. Possono essere utilizzati per combattere la tosse, il mal di gola e tutte le varie infiammazioni a carico dei bronchi.  L’aromaterapia ci aiuta a ridurre lo stress, grazie al suo effetto antidepressivo e calmante.

Aromaterapia
Ma che cos’è in pratica un olio essenziale? Si tratta dell’essenza di una pianta che viene distillata in corrente a vapore finchè si ottiene un liquido oleoso e molto profumato. La consistenza tuttavia è molto diversa da quella dei normali oli vegetali. Gli oli essenziali sono sostanze di composizione assai complessa che rappresentano la parte più insita della pianta, presenti sotto forma di minuscole goccioline nei petali dei fiori, nella buccia dei frutti o nella resina degli alberi. Sono solubili in alcol e olio, ma non in acqua.

Esistono un gran numero di oli, elenchiamo qua alcune delle principali tipologie e relative proprietà benefiche:

    • Melissa: ha un forte potere antiossidante e lenitivo.
    • Geranio: molto utilizzato come olio antistress, gli viene inoltre riconosciuto un effetto antisettico e astringente.
    • Lavanda: utilizzata contro emicranie e contro problemi gastrointestinali
    • Rosmarino: oltre che in cucina, viene utilizzato per rafforzare la memoria e la respirazione
    • Eucalipto: è un olio adoperato soprattutto per le affezioni polmonari
    • Menta: è efficace contro la stanchezza mentale e ha effetti positivi sull’apparato digerente
    • Camomilla: utilizzata contro l’insonnia e contro tutti quei disturbi causati da eccessivo stress
    • Rosa: viene utilizzata soprattutto come tonico e antirughe
    • Bergamotto: grazie al suo effetto sedativo, è efficace contro depressioni e stati d’ansia

 

aromaterapia

Esistono diverse tecniche di applicazione degli oli essenziali:

1) Diffusione. Basta utilizzare un diffusore e dalle 3 alle 5 gocce dell’olio per profumare l’intera stanza. In questo modo l’essenza viene percepita tramite inalazione in modo molto naturale e non eccessivo.
2) Applicazione cutanea. Diluire l’olio con oli vegetali (jojoba, di mandorle o d’oliva per esempio). Massaggiare la parte interessata con movimenti circolatori. Questa tecnica permette così all’essenza di essere assorbita anche dalla pelle e al nostro corpo di rilassarsi.
3) Bagno: Diluire una decina di gocce nella propria vasca da bagno
4) Suffumigi: in una bacinella con acqua bollente, unire una decina di gocce dell’olio essenziale e, coprendo la testa con un asciugamano e chinandosi sulla bacinella, respirare a fondo con gli occhi chiusi. Il caldo rafforza le proprietà antibatteriche.
5) Pediluvi e maniluvi: anche in questo caso immergere i piedi o le mani in una bacinella di acqua calda con l’aggiunta di oli essenziali.

E’ bene precisare che in alcuni casi è sconsigliato un eccessivo utilizzo degli oli essenziali, in quanto possono portare a degli effetti indesiderati come allergie, soprattutto per i bambini sotto i 36 mesi e per le donne in gravidanza. E’ bene inoltre ricordare che l’olio essenziale non si usa mai puro e mai per via orale senza consiglio del medico perché può essere altamente tossico.

Mousse doccia Kneipp

Esistono in commercio innumerevoli cosmetici e creme che sfruttano le proprietà benefiche di più oli essenziali combinati insieme, come le Mousse Doccia Kneipp, disponibili in cinque diverse fragranze a seconda dell’effetto che si desidera:

  • Dolce risveglio- FIORI D’ARANCIO e OLIO DI JOJOBA, dal profumo delicatamente fruttato, l’olio essenziale viene spremuto direttamente dalla pelle dell’arancia. Stimola energia e buon umore.
  •  Fiore delicato- IBISCO BIANCO e BURRO di KARITE’, grazie alla vitamina E contenuta nel burro di karitè, dona elasticità e morbidezza alla pelle.
  • Pura dolcezza – LATTE di FICHI e OLIO D’ ARGAN, spremuto dalle noci delle piante marocchine di Argan, l’olio d’Argan viene spesso utilizzato nella cura dei capelli e del corpo.
  •  Puro relax- LAVANDA, il suo profumo bilancia le emozioni e ridona vitalità, combatte lo stress e l’ansia.
  • Pura freschezza- MENTA ed EUCALIPTO, per momenti di freschezza, aiuta a dare sollievo ai muscoli e alle articolazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here